mercoledì 25 giugno 2008

ASSO DI COPPE - CAPITOLO 3

Disegno di Francesca Da Sacco; colori di Luca Bonisoli

Dopo una breve ricerca risultò che effettivamente il morto la sera prima c’era stato. Si chiamava Mastro Goffredo di Bovinara, aveva più o meno quarantacinque anni (portati in modo pessimo, a giudicare dal cadavere), faceva il commerciante di gioielli, non era nobile ma si era costruito una certa fortuna con la sua professione. Mastro Goffredo era sposato da circa un anno con una donna più giovane, proveniente da un paese lontano. I due vivevano soli fino a poche settimane prima, quando avevano assunto una cameriera.

La causa della morte, un improvviso attacco cardiaco, poteva tranquillamente essere attribuita al ben noto amore di Mastro Goffredo per i cibi grassi ed i distillati alcolici, il tutto aggravato dall’obesità ormai incipiente e dalla vita sedentaria.

Sebbene le prime informazioni facessero pensare ad una morte più o meno naturale, Sly decise di andare ugualmente a visitare la vedova spacciandosi per un collega del caro estinto.

...continua!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

l'assassino e' il malefico trigliceride!

Ivan

Andrea ha detto...

"vedova di Bovinara, vedova di Bovinara, siete in casa?!"
"io mi chiamo di Bovinara ma non sono vedova!"
"scommettiamo?!!"

Kate ha detto...

l'assassino è.......

ok ok non lo dico!! ^_^

Luca Bonisoli ha detto...

@Ivan:
Dannati trigliceridi! E' dai tempi della guerra fredda che tento invano di sgominarli...

@Andrea:
Questa mi sembra una citazione... ma dove l'ho già sentita?

@Kate:
No, non farlo! Mi fai prendere un accidente...!