martedì 24 maggio 2011

L'OMBRA DEL COMMISSARIO SENSI


L'ombra del Commissario Sensi
di Susanna Raule
Salani, € 14,80

Come sicuramente ricorderete, in alcuni vecchi post (qui, qui e qui) ho avuto occasione di parlare del Commissario Ermanno Sensi, singolare personaggio nato dalla fantasia di Susanna Raule e protagonista di una serie di racconti pubblicati qui.

Ebbene, ho il piacere di annunciarvi che ora Sensi (per gli amici "Commissario Darkettoni") è protagonista nientemeno che di un intero romanzo edito da Salani (potete ammirare la copertina all'inizio di questo post).

Naturalmente un simile avvenimento non poteva passare inosservato, infatti sono immediatamente fioccate le reazioni da parte dei VIPs di tutto il mondo, comprese le biliose dichiarazioni d'invidia da parte di alcuni colleghi scrittori (che di persona fanno sempre gli amiconi, e invece...)

Di seguito riporto in ordine sparso un estratto delle esternazioni più significative, che non sono state stampate sulla quarta di copertina del romanzo per banali questioni di spazio:

- I quattordici euro meglio spesi della nostra vita.
(Douglas Preston e Lincoln Child)

- Posso farci un film?
(Peter Jackson)

- Susanna Raule... non mi dispiacerebbe avere un suo autografo.
(Trent Reznor)

- Accattatev'illo!
(Sophia Loren)

- Cosa credete? Lo so benissimo che il Bar Brin non esiste!
(Dario Vergassola, pizzicato mentre cercava Carmel Delgado in lungo e in largo per La Spezia)

- Se scopro chi mi ha regalato il romanzo a mia insaputa...
(on. Claudio Scajola)

- E' un romanzo contrario ai valori cristiani, poichè propone come modello positivo un personaggio dalla morale disordinata, che conduce una vita lontana dalla legge naturale della coppia intesa come unione esclusiva fondata sul matrimonio. Però, contestualizzando... quando esce il seguito?
(card. Angelo Bagnasco)

- Questo sarebbe un romanzo? Naaah, è decisamente troppo corto. E Tolkien sarebbe d'accordo con me.
(Ken Follet)

- Fantasy? Chi è stato l'incompetente che ha messo questo libro sullo scaffale della MIA sezione?
(Licia Troisi)

Una menzione speciale merita infine Terry Pratchett, che vedendo il romanzo di Susanna Raule ha reagito esattamente come Hrun il barbaro davanti al Baule di Scuotivento ne Il Colore della Magia:

- Quello.
Lo sforzo di parlare sembrò esaurirlo. Poi, con un tono a metà tra affermazione, pretesa, minaccia e ultimatum:
- Mio.

2 commenti:

sraule ha detto...

Ribadisco che ti adoro.

(Ho già detto a Trent che può avere un mio autografo quando vuole, ma solo se posso firmare sul suo magnifico... aehm, diciamo "b side artistico"?)

Luca Bonisoli ha detto...

Wow, addirittura! #^__^#

(per Trent Reznor, fammi sapere se ci riesci! ^__-)