martedì 4 marzo 2008

SPEAR CITY HEROES - EPISODIO 4

Ed eccoci arrivati all'ultimo episodio di questa prima miniserie di Spear City. Ci ho messo un po' a completarlo, ma l'ho fatto lungo il doppio! Ben otto vignette in più per il vostro divertimento (e per me sono tantissime, sappiatelo! ^__-).
Ricapitolando, avevamo lasciato Mach 5 a pochi centimetri da un letale proiettile. Sarà abbastanza veloce da salvarsi?


Il sondaggio ha visto una netta vittoria del SI', anche se qualcuno ha avuto il coraggio di votare NO, e mi ha tentato a propendere per la seconda soluzione. Ma non posso ignorare la grande maggioranza dei voti, quindi sono rimasto fedele alle intenzioni espresse dai più.
A questo proposito Francesca Da Sacco, che da brava sceneggiatrice ha la vista lunga, mi ha letto nel pensiero suggerendo che Mach 5 può anche essere più veloce di un proiettile, ma non può cavarsi d'impaccio così facilmente... Ma allora cosa succederà? Scopritelo nell'ultimo episodio di Spear City Heroes, poi mi raccomando commentate, commentate, commentate!



6 commenti:

katekate_77 ha detto...

Luca!! E' stupendo!! Complimenti, è venuta fuori una storia meravigliosa!
Poi hai anche inserito Maximum!! era quello che piaceva a me! Ha la tartaruga!! Anche Pancho ha la tartaruga... ma è rovesciata sul guscio!! ^_^

IVAN ha detto...

Saro' banale ma questa e' la mia puntata preferita! Ottimo lavoro!

fedeman ha detto...

Grande Luca!

Luca Bonisoli ha detto...

Grazie, ragazzi!!! ^__^

Michela Da Sacco ha detto...

Ottimo finale! La storia nel complesso è stata davvero divertente e ben fatta. Bravo Luca!!
L'introduzione di Maximum,poi, è stata una bella trovata ^_^

Luca Bonisoli ha detto...

Grazie, Michela!
E' stata una bella sfida portare a termine questa mini-storia! Era divertente inventare di volta in volta un modo per risolvere una situazione e impostarne un'altra in sole 8 vignette, però dovendo fare tutto da solo e volendo mantenere una periodicità accettabile il carico di lavoro era piuttosto intenso! ^__^
L'introduzione di Maximum era qualcosa che volevo assolutamente fare, sono contento che sia piaciuta!